Patente CQC

Cos’e’ la CQC, e a che cosa serve? Cosa devo fare per ottenerla?

La Cqc definisce e chiarisce il ruolo dell’autista inquadrato in una azienda di trasporto merci o persone.
La sigla CQC significa: Carta Qualificazione Conducente” in vigore dal 10/09/2009 per il trasporto di cose ( CQC merce patente C-CE) e dal 10/09/2008 trasporto persone(CQC Viaggiatori patente D-DE).

Successivo a queste date il titolo può essere ottenuto solo attraverso prova a quiz nella motorizzazione di appartenenza

Questo documento è riconoscibile da una sigla riportata nella parte posteriore della nuova patente, nella colonna 12, con il seguente codice:95, seguito dalla data scadenza.

Una smart card di colore grigia/verde simile alla patente per chi in possesso della vecchia patente.

Entro tali date era possibile conseguire la CQC per titolo, ovvero attraverso prova documentale del possesso delle relative patenti: C-CE/, kap D-kap DE effettuando richiesta all’ufficio competente per territorio della motorizzazione Civile.

Successive a tali date veniva rilasciata solo tramite corso di formazione iniziale (eventuali chiarimenti in seguito)

La cqc serve a tutti i conducenti di autocarri (camion) e autobus che effettuano un trasporto in conto terzi.

Serve anche se il trasporto e in conto proprio qualora l’autista risulta assunto in busta paga come conducente/autista.

Molte volte i nostri clienti ci chiedono: ma se guido il camion/autobus una volta ogni tanto, mi serve?

La risposta è si qualora la tua azienda ha una licenza per il trasporto in conto terzi e soprattutto se si trasportano cose o persone considerate esterne alla società di trasporto, e dietro compenso.( ESEMPIO: DHL corriere espresso)

L’esempio più classico è quello di una falegnameria che produce porte e finestre per poi venderle ad una ditta istallatrice o portale sul posto in cui verranno montate. In questo caso la ditta ha come attività prevalente, non il trasporto, ma la produzione delle stesse. A rotazione i dipendenti della falegnameria ” muniti di Apposita patente” potrebbero effettuare il trasporto e lo spostamento senza avere la cosi detta “CQC”. Qualora la ditta assumesse alle proprie dipendenze un autista di professione assunto come conducente/autista, a questo punto la CQC ci vuole.

Ma vediamo come si ottiene: La prima considerazione da fare è quella legata alla residenza nel territorio dove si risiede e si intende conseguire il titolo.

I militari e dipendenti delle forze dell’ordine possono ottenerla anche senza frequentare nessun corso ma ben sì sostenendo solo sottoponendosi ad una prova a quiz in relazione alla materia richiesta. ( trasporto merce e/o persone)

Assodato che non è più possibile ottenerla per titolo chiunque voglia ottenerlo deve frequentare obbligatoriamente presso una autoscuola o ente riconosciuto un corso di formazione iniziale seguendo dei criteri fondamentali che andiamo a specificare.

Età: inferiore a 21 anni, il candidato autista non potrà condurre autocarri(camion) superiore a 7,5T, tale limite si estingue compiendo 21 anni e frequentando un corso di 240 ore totale (230 ore corso teorico+10 ore corso pratico)
Età: inferiore a 23 anni non potrà condurre autobus con più di 16 passeggeri o con una percorrenza superiore a 50Km per i servizi di line, tale limite si estingue compiendo 23 anni e frequentando un corso di 240 ore totale (230 ore corso teorico+10 ore corso pratico)

Per accedere a questi corsi e al conseguimento del titolo è fondamentale il possesso della patente C-CE (trasporto merci) D-DE (trasporto persone)

In via del tutto eccezionale i corsi della” patente” e della “cqc” possono essere svolti contemporaneamente, anche se consigliamo di separarli.

Altre domande frequenti sono: quando scade la CQC e cosa devo fare alla scadenza?

Il titolo ha una scadenza quinquennale (5 anni) e il rinnovo si effettua con la frequenza obbligatoria di un corso di formazione periodica (rinnovo) di 35 ore obbligatorie presso autoscuola o struttura autorizzata